Il digiuno allunga la vita

Tre o quattro giorni di digiuno possono stimolare il sistema immunitario, anche negli anziani o nelle persone affette da gravi malattie come il cancro, secondo un nuovo studio.

Alcuni scienziati dell’University of Southern California dicono che, limitando drasticamente certi nutrienti, per qualche giorno, si stimolano le cellule staminali e si creano in tal modo più globuli bianchi, le cellule immunitarie che combattono le infezioni.

Questa constatazione, secondo i ricercatori, può essere particolarmente importante per coloro che hanno il sistema immunitario indebolito, come i malati di cancro, che si sottopongono alla chemioterapia, e le persone anziane che congenitamente hanno ridotte risposte immunitarie.

Come spiegano gli esperti, sulla rivista “Cell Stem Cell”, durante il digiuno, diminuisce significativamente il numero dei globuli bianchi e, una volta recuperata la normale assunzione di cibo, il loro numero cresce verticalmente.

Lo studio, fatto all’University of Southern California di Los Angeles, è stato giudato dall’italiano Valter Longo, un 46enne calabrese, che si è formato in America.